NATURA LAVORO







Fiabe Colorate 

Spettacolo teatrale per ragazzi
su testi di Imants Ziedoni

Grazie alla figura del clown, essere amabile, innocente, maldestro e nostalgico, Vita Malahova e Aude Lorrillard portano sul palco alcune delle Favole Colorate dell'autore lettone Imants Ziedonis (tratte dal testo Favole Colorate, Damocle Edizioni, 2015).

La storia si svolge nella colorata biblioteca della signora B. Con lei un gioioso e frizzante ragazzo malizioso, l'Assistente. La biblioteca è senza lettori, dopo il tremendo gelo di un tremendo inverno. Ad animare le giornate della signora B, e del suo garzone, sono così le sole Fiabe Colorate che vivono dentro i libri colorati, capaci di svelare nuove e fantastiche realtà.

Mischiando teatro fisico, musica, clownerie e teatro d’oggetti, esse offrono al pubblico di bambini (e non solo!) l'opportunità di amare i libri per il loro estremo potere immaginifico. Nel luogo per eccellenza dell'espressività, un teatro che qui si fa biblioteca, i bambini possono sentirsi così coinvolti in modo naturale e fantastico, comico e divertente, riflettendo allo stesso tempo sul mondo che andranno ad abitare da adulti.  

scheda_artistica_fiabe_colorate_updGenn_2018.pdf

scheda_diddatica_Fiabe_colorate_.pdf



I RAN AND GOT TIRED

 I Patom Theater dà vita ad una poesia di autore d’avanguardia Daniil Charms. I ran and got tired  parla di temi sociali come la povertà, ingiustizia e l’assurdità di vite quotidiane umane.

I ran and got tired trova la sua ispirazione nell'autore russo surrealista Daniil Charms. Il suo umorismo, affilato e nero, rivela un’estrema sensibilità e una profonda umanità.
 Questa sottile miscellanea tra umorismo e serietà, provocando allo stesso tempo risate e lacrime, è la via che I Patom Theatre intende seguire in I ran and got tired.










Natura Lavoro

Lo spettacolo è una ricerca personale su temi diversi come la solitudine, la vita delle donne in campagna, la cultura lettone, il significato profondo della casa e l'immaginazione e la potenza della memoria come due forze in grado di influenzare la fantasia.

Nella storia di “Natura Lavoro”, la protagonista entra nella casa solitaria e congelata nel passato, che le ispira visioni capaci di dare nuova vita all'ambiente stesso: l'orologio riprende a ticchettare, il divano sembra invitare ad accomodarsi... Le nuove visioni le parlano, a volte spaventandola, ma il desiderio di riempire l'assenza la spinge a portare avanti questo processo di scoperta fino a diventare tutt'uno con il luogo e il suo tempo passato.


.


Durata: 50 minuti

 Genere:  teatro di figura e clowneria

 Età consigliata:  3-10 anni

Occhio esterno: PeterGaydarov 

Di e con: Vita Malahova, Aude Lorrillard 

















Concetto/idea
Vita Malahova, Aude Lorrillard
Regia
Magnus  Errboe
Interpreti
Vita Malahova, Aude Lorrilard
Genere
Teatro fisico
Durata
50 minuti






Concetto/idea: Vita Malahova

Ochio esterno: Aude Lorrilard

Interprete: Vita Malahova

Musica: Alberto Barberis

Genere
Teatro fisico
Durata
15 minuti
Foto: 

/gallery/params/group/64453/
 



Creato con Mozello - il modo più semplice per creare un sito web.

 .